GIORGIO LECCA

Giorgio Lecca, il patron di Radio 80 – già Radio San Bonifacio – è un personaggio. E, detto questo, potrei concludere qui la presentazione, ma non sta bene, ne convengo. Certe affermazioni vanno argomentate, nonostante dalla voce di molti io abbia sentito le medesime parole. Che Giorgio è un personaggio, appunto.

_Nek-B9A3012

Allora argomentiamo. Da oltre 40 anni Giorgio di occupa di pubblicità e di editoria. Dalla sua sede sambonifacese ha avviato progetti di promozione e comunicazione di cui hanno beneficiato molte realtà economiche locali. E se nel tempo i canali trasmettitori di messaggi hanno assunto le fattezze e la strumentazione che il momento storico reclamava, altrettanto ha fatto Giorgio coltivando l’attenzione per il nuovo che avanza. Cioè, non si è mai fermato. Faceva parlare la carta quando primeggiava la carta, ora fa parlare Internet perché siamo negli anni del web 2.0 (se non oltre). Ma un media non ha mai smesso di far parlare: la radio. Fondatore di Radio San Bonifacio nel 1975 (oggi Radio 80), ha percorso gli sviluppi dell’emittente negli anni e l’ha condotta all’aggregazione in SpheraHolding. Hub che nasce dalla fusione di due storici gruppi radiofonici del nord Italia: Company Group con Radio Company, Radio 80 e Radio Valbelluna ed il Gruppo Radio Padova e Easy Network. La SpheraHolding raggiunge nei 7 giorni l’82% della popolazione di Veneto e Friuli Venezia Giulia, con una media di 865.000 ascolti al giorno [dati Radio Monitor 2014 ndr].

Un grande amore, quindi, quello di Giorgio per la Radio e per la musica in particolare. Perché adesso viene il bello. Nel 2001 il Festival di Sanremo riconosce e istituisce, sulla spinta propositiva di Giorgio, il Premio “Sala stampa radio-tv-web”, poi intitolato “Lucio Dalla”. A quindici anni di distanza il riconoscimento è uno dei più ambiti tra quelli assegnati al Festival della canzone italiana. Grazie alla tenacia di Lecca che oggi è anche Presidente, oltre che ideatore, del blasone. In realtà è doppio il merito riconosciuto con la consegna del premio: al cantante insignito (al miglior giovane e al migliore fra i big) e ai media, soprattutto le radio locali, che ogni giorno passano la musica.

confcommercio-presidenti-tutti-GIO_1244

E comunque, tra la carta che ancora si stampa, nell’organizzazione pubblicitaria di Lecca, non possiamo non citare L’Altro Giornale Sanbonifacese. Un mensile gratuito di attualità e cronaca che arriva direttamente a casa di 24.000 famiglie, oltre che in un migliaio tra comuni, edicole, ospedali, centri commerciali, etc.

Infine, l’ultima opera in ordine cronologico di Giorgio, si chiama “New York disco club”. Concept innovativo, di ispirazione americana che mixa discoteca, ristorante, musica dal vivo. Mette tutto in un’unica grande sala, accende la musica e le luci (comunque soffuse) alle 8 PM, fa accomodare gli ospiti a bei tavoli apparecchiati, serve una cena al menu e, in contemporanea, offre spettacolo dal vivo, intrattenimento musicale e la possibilità di ballare. E invita tutti a un giro di ballo.

Che ne dite: ce n’è a sufficienza per definirlo “un personaggio”? A me pare di sì!

Senza-titolo-1